News


Le soluzioni ‘Source-to-Pay’ per l’e-procurement: il vero driver delle performance della Funzione Acquisti


Ivalua presenta i risultati della IV edizione di Trending in Procurement

Download the report

Ogni giorno, aziende multinazionali si trovano a gestire migliaia di fatture, richieste di acquisto, dati sui fornitori, contratti, report di spesa… Per far fronte a questa sfida, un numero sempre più ampio di funzioni acquisti ha scelto di adottare una soluzione “Source-to-Pay” (S2P suite), ossia “un software integrato concepito per gestire l’intero processo di acquisto sia dal punto di vista strategico- attraverso moduli di Sourcing e di Spend Analysis, che operativo- attraverso il Procure to Pay”.

Il modello Source to Pay permette di gestire facilmente, in modo efficiente e all’interno di un’unica soluzione attività diverse come gare e aste, analisi della spesa, gruppi merce, richieste di acquisto, budget e le relazioni con i fornitori.

« Il modello Source-to-Pay è uno strumento potente per ogni Funzione Acquisti in cerca di nuovi driver per migliorare la propria performance organizzativa. Come dimostrato nell’ultima edizione di Trending in Procurement, è cruciale per la Funzione Acquisti tenere in considerazione un ampio range di criteri, sia umani che tecnici, nella selezione ed implementazione di una soluzione Source-to-Pay al fine di massimizzarne i benefici » conclude Gérard Dahan, General Manager Ivalua EMEA.

“The Source-to-Pay suite model is a powerful tool for any Purchasing Department looking to new drivers to improve their organization performance. As demonstrated in the last edition of Trending in Procurement survey, it is crucial for Purchasing Departments, when selecting and implementing a Source-to-Pay solution to take into account a range of criteria, both human and technological, in order to maximize benefits“ says Gérard Dahan, General Manager Ivalua EMEA.

Per approfondire i driver del valore generato dal modello S2P e per raccogliere feedback sull’utilizzo e sulle aspettative rispetto a questi applicativi, Trending in Procurement ha intervistato più di 200 professionisti degli Acquisti.

I principali risultati di questa ricerca si possono riassumere nei seguenti punti:

  • Le Funzioni Acquisti considerano il modello Source to Pay un vero driver di performance in quanto permette di aumentare la performance del team (100%) e di migliorare l’analisi della spesa (90%)
  • L’impatto positivo sulla performance è maggiormente percepito in applicativi omogenei (basati su un unico codice, un unico database, un’unica architettura) rispetto ad altri eterogenei (privi di moduli tra loro integrati, sviluppati su codici, database e architetture differenti)
  • Le categorie merceologiche che maggiormente richiedono il supporto di soluzioni specializzate (o di nicchia) sono il travel, i servizi e le materie prime
  • Il 72% dei partecipanti ritiene che il metodo migliore per l’implementazione di soluzioni Source-to-Pay sia attraverso fasi successive, modulo dopo modulo
  • Le barriere all’implementazione di soluzioni Source-to-Pay non consistono tanto nella maturità del prodotto presente sul mercato né tantomeno nei suoi benefici, ma nella durata del periodo di set-up/implementazione dell’applicativo (91%)